Per onicofagia s’intende il disturbo, e per certi versi il vizio, con cui le persone si “mangiano” le unghie delle mani, in modo compulsivo. Il problema ha radici psicologiche e colpisce grandi e piccoli indistintamente, anche se in misura maggiore è un disturbo che interessa soprattutto la fascia degli adolescenti.
L’onicofagia, sia nei casi lievi che nei casi gravi, causa dolore e sanguinamento e induce il danneggiamento dell’iponichio, ossia lo strato di pelle localizzato immediatamente vicino all’unghia.Generalmente questo disturbo comporta l’insorgenza di infezioni da parte di virus e batteri, come ad esempio l’onicomicosi.Gli individui che soffrono di onicofagia, inoltre, sono più soggetti al rischio di trasportare microrganismi e germi nocivi per mezzo della bocca. Altre conseguenze relative a questa patologia potrebbero svilupparsi a livello orale con l’insorgenza di lesioni gengivali, la crescita nel tempo di un’usura degli incisivi, la comparsa di carie oppure lo sviluppo di infezioni alla bocca.
L’onicofagia potrebbe comportare anche dei grossi danni allo stomaco qualora vengano ingeriti dei residui di unghia.

Visualizzazione del risultato

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Non perderti le offerte dei nostri prodotti

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - CHF 0,00
it Italiano
X